“e la Marchesa mi donò duecentosedici pecore, venticinque capre e due scrofette.”

scroll down

Chi siamo

Tutto iniziò da qui

Tutto nasce dall’incontro di due amici Alessandro e Maurizio, entrambi affascinati dal paesaggio Umbro, entrambi innamorati delle cose buone, e dalla loro volontà di recuperare la nostra tradizione agricola, per produrre vini ed extravergine di qualità superiore.

La Feudi Spada nasce con l'intento di recuperare un territorio oramai in abbandono agricolo, rigenerare fertilità e dare sostegno economico e paesaggistico ad un grande territorio.

La produzione inizia nel 2010, dopo un anno dall'acquisizione dei primi terreni, che vengono completamente sistemati.

Le piante di olivo, rassomiglianti a lecci selvatici, sono state attentamente potate e riequilibrate. La chioma viene dimensionata per consentire alla pianta di generare sin da subito frutti di buona qualità.

I Vigneti invece, sono vecchi impianti di oltre 90 anni, recuperati ed infittiti, innestando marze dalle piante Madri.

La nostra storia

Antiche Radici

L’Umbria è il cuore verde dell’Italia, una regione con bassissima densità di popolazione, qui si rallenta e la vita ha un sapore diverso. Vi sono luoghi dove la tradizione diventa modernità con l’aiuto dell’uomo.

La Feudi Spada nasce a Viceno, un luogo le cui terre conservano il sudore del duro lavoro, custodia di un’identità gustativa.
Ogni prodotto realizzato all'interno di questo spazio verde riceve un'originalità e un tratto tipico caratterizzanti, espressione del territorio e della sua gente.

Le nostre cultivar sono uniche nel territorio, il principe Orazio nel 1600, di ritorno dai suoi viaggi studio in Francia e in Spagna, recuperava marze di vite e di ulivo, che poi innestava e sperimentava nel suo Feudo. Nel 1669 portò da un suo viaggio in Francia delle marze di Grenache,

che i vassalli conservarono gelosamente e si tramandarono di generazione in generazione, producendo un vino squisito a cui misero nome “Chianti di Viceno”.

Oggi custodiamo ancora qualche ceppo del clone originale, a piede franco, da cui abbiamo prelevato delle gemme che reinnestate, hanno dato vita ad un nuovo appezzamento chiamato “Campo di Piante Madri”.

Creò un vero e proprio campo sperimentale, stravolgendo l’agricoltura del Feudo. Un grande patrimonio che ancora oggi conserviamo gelosamente e che avremmo rischiato di perdere.

Noi vogliamo portare avanti questa vecchia tradizione, sperimentando ed osservando, progettando nuovi impianti intensivi, utilizzando vecchie ed interessanti varietà.

La nostra gente

Storia di una terra e di un'amicizia

L’Umbria è il cuore verde dell’Italia, qui si rallenta e la vita ha un sapore diverso.
Vi sono luoghi dove la tradizione diventa modernità con l’aiuto dell’uomo.
Solo l’intesa tra la gente e l’interpretazione di grandi territori possono creare condizioni ideali per raccogliere frutti di grande qualità. Questa è la gente di Feudi Spada.